Pilates gravidanza

PILATES IN GRAVIDANZA FAI DA TE? …NO GRAZIE!

Innumerevoli sono i corsi di Pilates in gravidanza “fai da te” che si trovano on line, ma care future mamme ATTENZIONE!

La gravidanza non è una malattia, tuttavia i cambiamenti del corpo, del peso e della postura sono notevoli e da non sottovalutare.

Le donne che si approcciano a questa attività devono essere seguite da un professionista per evitare qualsiasi problema pre- e post-parto per se e per il bambino.
Il pilates è una tra le attività fisiche più consigliate in gravidanza e produce notevoli benefici, ha poche controindicazioni ma ci sono molte attenzioni da applicare, sia a scopo preventivo di future patologie, sia per evitare l’insorgenza di problemi durante la pratica.
Il pilates prevede un allenamento basato sulla postura e sulla respirazione ed è perfetto per le donne con il pancione.
Joseph Pilates ha inventato questa tecnica di allenamento che unisce movimenti regolari, con una grande attenzione verso la postura, la respirazione e la fluidità del corpo.

Durante la gravidanza la pratica del pilates è particolarmente consigliata perché fa bene alla postura e alla schiena, migliora il benessere di collo e spalle e aiuta a sostenere il peso inevitabile della pancia che cresce.

Grazie al pilates inoltre si allenano tutti i muscoli del corpo, in particolare le gambe, i glutei e le braccia, che sarà utile avere ben tonici anche in vista della nascita del bambino.

I movimenti migliorano la funzionalità cardiovascolare e la capacità respiratoria, che durante la gravidanza sono sotto stress.

Ma sopratutto il pilates allena, rinforza e tonifica i muscoli del pavimento pelvico, che serviranno prima e dopo il parto.


Pavimento pelvico e perineo questi sconosciuti!

Molto spesso le future mamme non sono consapevoli di quella parte del loro corpo che si chiama pavimento pelvico!
Le donne che durante la gravidanza si faranno assistere da seri professionisti, potranno scoprire che allenare nel modo corretto il perineo è importante per la preparazione al parto, per la rieducazione nel post-parto e, di conseguenza, per la prevenzione dei disturbi della sfera genitale femminile nella menopausa (incontinenza, prolassi etc).

Quando si è incinta si pensa solo al bene del bambino… ma una donna che non fa prevenzione durante il parto ha una percentuale altissima di diventare una signora incontinente in età più avanzata.
Ci vuole poco oggi per non ricorrere a fastidiosi disturbi cronici poi!

Attenzioni e controindicazioni

Il Pilates in gravidanza non ha particolari controindicazioni, ma richiede alcune attenzioni di massima.

Ricordatevi che:

la gravidanza non è il periodo adatto al raggiungimento degli obiettivi sportivi;
l’allenamento dipende dal periodo, dall’attività che la gestante faceva prima ma soprattutto da come si sente in quel momento;
non si devono verificare variazioni rapide della frequenza cardiaca;
meglio evitare le posizioni che richiedono di stare troppo in piedi o di mantenere troppo a lungo le posture supine;
saltelli e i movimenti veloci non sono indicati in questo periodo.

Non è il momento di rischiare

La gravidanza è un periodo breve della vita, non rischiate ora seguendo  corsi di sedicenti web trainer o di istruttori improvvisati.
Svolgere un’attività con professionisti preparati e titolati vi porterà benefici immediati e vi aiuterà a prevenire possibili disturbi futuri, care mamme il vostro corpo cambia tanto e molto velocemente… imparate a gestirlo e a farvi del bene!

CORSO EDI ACADEMY

Pilates in gravidanza

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *